14 settembre 2009

CON GIANNI E PINOTTO LA VITA È UN QUARANTOTTO

Dopo cinque mesi L'Aquila riparte, vengono consegnate le prime case e Porta a Porta domani sera trasmette il lieto evento in diretta tv. Ospite in studio Silvio Berlusconi, un uomo che quando è in difficoltà basta che faccia un colpo di telefono e Vespa gli organizza una puntata speciale che provoca lo spostamento istantaneo di tutti gli altri programmi di approfondimento in onda alla stessa ora.

Gira voce che io domani sera sarò davanti allo schermo a gustarmi il fantastico spettacolo armato di un piede di porco comprato in offerta da Lidl a 4,99 € (piede di porco da utilizzare qualora la situazione prendesse un brutta piega e ci fosse bisogno di devastare con arroganza lo schermo televisivo), ma sono solo voci messe in giro ad arte da Littorio Feltri per screditare una certa sinistra che perde sempre le elezioni perché nonostante la situazione in Italia sia piuttosto complicata continua a masturbarsi il cervello discutendo su quale dovrà essere il nuovo segretario da bruciare in tre (o al massimo quattro) mesi. Ciò che dice Feltri non è assolutamente vero, è pura menzogna ed ho già dato mandato al mio avvocato di far partire una querela per diffamazione. Il piede di porco costava molto meno.

5 commenti:

Federico ha detto...

Risparmiati il televisore. Il piede di porco bisogna regalarlo agli aquilani, che lo spacchino in testa agli inviati di Vespa.
Siii, stupendoooo, mi viene il vomitooo è più forte di meeeeeeee.

niccolo' ha detto...

Ma non è meglio comprare un bello stinco di majale, farlo arrosto, accompagnarlo con patate e un paio di litroni di birra? Piede di porco per piede di porco...

deliri, desideri e distorsioni ha detto...

Interessante notare l'agghiacciante attualità della programmazzione di raitre stasera! Credo che sia quello che andrà in onda su raiuno ma in differita!

deliri, desideri e distorsioni ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
accento svedese ha detto...

Oggi ho anche fatto ginnastica, sarà una serata molto faticosa.